Cerca nel blog

lunedì 17 maggio 2010

Capo del Capo 2010

Il dilemma della mattina era La Ciaccia oppure Oristano? ovvero windsurfare oppure andare a vedere la gara "il Capo del Capo". Come si capisce dalle foto la scelta è stata la seconda e ne è valsa quasi la pena. Le condizioni non troppo belle hanno fatto saltare la gara di windsurf spostata a questa mattina mentre è stata svolta la gara di kite. Appena arrivati vediamo nella schiuma un attrezzatura da windsurf con il proprietario diretta a rocce, non c'è moto d'acqua, il malcapitato è Pischedda che rimedia anche una ferita all'orecchio e qualche punto prontamente cuciti dall'assistenza medica.
In mare i kiter invece la fanno da padroni, si stanno svenando prendendo bombe atomiche ed anche nella peggio frullata il kite li tira fuori come marionette, la punta di invidia dei windsurfisti s fa sentire infatti quelle schiume a noi ci terminerebbero senza ritegno. In giro nelle rocce troviamo Mariotti, Rosati, La Croce, Spano e tanti altri nomi "famosi", nonché Valdambrini che edotta sulle quattro pinne  i presenti intorno ad una tavola 99
Matteo Spano, il padrone di casa, chiusa la gara di kite entra in acqua a fare due bordi (nella foto), ma le condizioni non sono il massimo come il vento, ma fà vedere chi è che comanda nello spot.
Tanto pubblico sulle rocce, questa gara, o questo spot dovrebbero utilizzarlo per nominare il campione italiano vero-wave, magari con una trilogia di gare mura a sinistra, mure al centro e mure a dritta, come in Coppa del Mondo.
vedi le foto della giornata 
Capo del Capo 2010

Nessun commento: