Cerca nel blog

sabato 8 agosto 2009

SUP

Ormai dovrebbero conoscerlo tutti, lo Stand Up Paddlesurfing, il surf fatto in piedi con la pagaia.

Per chi non lo conoscesse e per un po’ di storia basta andare a cercare su internet e saltano fuori un sacco di siti interessanti. Tra i tanti, nelle varie lingue:

GONGSUP (ci sono anche le tavole Drops)

Ke Nalu

SUP france

How to Stand Up Paddle Surf

Io ho iniziato ad andare col SUP 2 anni fa. Mi è subito piaciuto perché permette di andare in acqua piatta e nelle onde, essendo un surfista, amo le onde, ma purtroppo non le abbiamo sempre, e il SUP permette di farsi dei bei giri che sono molto allenanti e anche divertenti, ci si allontana dalla spiaggia affollata e si vanno a esplorare le nostre bellissime coste, come se si avesse una barca. Quando c’è vento, è come andare in bicicletta, si fatica controvento come in salita, ma poi c’è il ritorno in discesa con il vento e le onde che ti spingono alle spalle. Alle Hawaii fanno degli incredibili downwind di parecchi km, cercando di planare il più possibile sulle onde create dal vento.

Nelle onde è una figata, intanto le dimensioni della tavola (anche se ne fanno di sempre più piccole e radicali) e la potenza della pagaia ti fanno partire su qualsiasi onda e soprattutto molto più al largo. Questo è particolarmente vantaggioso quando ci sono onde di una certa dimensione, perché si entra nell’onda con una certa sicurezza e quando non è ancora troppo ripida, con tutto il tempo per scegliere la direzione nella quale surfarla, e poi non c’è bisogno di alzarsi dal momento che si già in piedi. Anche a uscire verso il lineup si è molto più veloci, evitando di rimanere intrappolati nell’inside, e superare gli schiumoni è più facile di quello che si pensa. Unico monito, bisogna sempre essere rispettosi degli altri surfisti e se non si è proprio esperti, tenersene un po’ lontano, perché un SUP fuori controllo può essere molto pericoloso per gli altri, vedi qui. D’altra parte si riescono a surfare bene onde di qualità decisamente inferiore, perciò non c’è bisogno di posizionarsi sul picco migliore.

Buon divertimento

Nessun commento: